Domenica 13 ottobre 2019 un’uscita sul PASUBIO “Strada delle 52 gallerie”

 

PROGRAMMA

RITROVO: in piazza a Canal San Bovo alle 6.45 

con mezzi propri ed in autonomia si raggiunge la località prevista per la partenza della  gita a Bocchetta Campiglia indicativamente verso le 9.00 (parcheggio forse a pagamento).

PERCORSO: da Bocchetta Campiglia (1216 m), attraverso un moderno portale d’ingresso, si imbocca una strada mulattiera che dopo alcuni tornanti raggiunge lo storico portale della prima galleria, si prosegue seguendo sempre la strada sino al rifugio Papa (1928 m). Per il rientro si scende lungo la strada degli Scarubbi fino al parcheggio delle macchine.

Atrezzatura: pila o frontalino (obbligatori), Caschetto o berretto.

Tempo percorrenza ore 6.00, dislivello 750 m, difficoltà ‘E', lunghezza Strada 52 Gallerie 6,50 km e per il rientro lungo la strada degli Scarubbi 9,00 km.

 Iscrizioni direttamente la mattina della partenza o sul sito, per eventuali informazioni  telefonare ad uno dei seguenti numeri:  Lucio tel. 3488193537   Adriano tel. 3311220089.

L’Unione Sportiva Vanoi ASD declina ogni responsabilità in ordine ad eventuali infortuni, incidenti, malori, danni a persone o cose che dovessero verificarsi  nel corso della gita programmata. La partecipazione alla gita comporta l’accettazione del regolamento disponibile sul sito.

.


 

Classificazione sentieri

  • Sentiero turistico - Itinerario di ambito locale su carrarecce, mulattiere o evidenti sentieri. Si sviluppa nelle immediate vicinanze di paesi, località turistiche, vie di comunicazione e riveste particolare interesse per passeggiate facili di tipo culturale o turistico – ricreativo (nella scala di difficoltà CAI è classificato T – itinerario escursionistico – turistico).
  • Sentiero escursionistico – Sentiero privo di difficoltà tecniche che corrisponde in gran parte a mulattiere realizzate per scopi agro – silvo – pastorali, militari o a sentieri di accesso a rifugi o di collegamento fra valli vicine (nella scala di difficoltà CAI è classificato E – itinerario escursionistico privo di difficoltà tecniche).
  • Sentiero attrezzato – Sentiero con infissi (funi corrimano e brevi scale) che però non snaturano la continuità del percorso (EE – itinerario per escursionisti esperti).
  • Via ferrata o attrezzata - Itinerario che conduce l’alpinista su pareti rocciose o su creste e cenge, preventivamente attrezzate con funi e/o scale senza le quali il procedere costituirebbe una vera e propria arrampicata. Richiede adeguata preparazione ed attrezzatura quale casco, imbrago e dissipatore (EEA – itinerario per escursionisti esperti con attrezzatura).
  • Sentiero storico – Itinerario escursionistico che ripercorre “antiche vie” con finalità di stimolo alla conoscenza e valorizzazione storica dei luoghi visitati (generalmente non presenta difficoltà tecniche T oppure E) Sentiero tematico - E’ un itinerario a tema specifico prevalente (naturalistico, glaciologico, geologico, storico, religioso) di chiaro scopo didattico formativo. Usualmente attrezzato con apposita tabellatura e punti predisposti per l’osservazione è comunemente adatto anche all’escursionista inesperto e si sviluppa in aree limitate e ben funzionali, molti all’interno di parchi o riserve (generalmente è breve e privo di difficoltà tecniche T oppure E).
Di seguito si riporta la scala delle difficoltà, adottata dalla SAT per i sentieri attrezzati e le vie ferrate contrassegnati EEA, i quali richiedono specifica attrezzatura: casco, imbrago, moschettoni, cordino e dissipatore.
  • Facile – F = tracciato molto protetto, ben segnato, poco esposto e dove le strutture metalliche si limitano al solo cavo e/o catena fissati unicamente per migliorare la sicurezza, ma che potrebbero essere evitati (o non usati) se percorsi da alpinisti esperti.
  • Poco difficile - PD = tracciato più articolato con canali e camini, con passaggi verticali e a tratti esposto; normalmente attrezzato con cavo o catena, con pioli e/o scale metalliche fisse.
  • Difficile - D = tracciato continuamente verticale, molto articolato e con tratti esposti; attrezzato con funi metalliche e/o catene, vari infissi metallici che richiedono un certo impegno fisico anche se con l’aiuto di pioli di appoggio.
  • Molto difficile – MD = tracciato su rocce molto ripide ed estremamente articolate, ma senza validi appoggi che richiede anche il superamento di tratti strapiombanti; attrezzato con funi metalliche e/o catene; solo occasionalmente con gradini artificiali che richiedono in ogni caso una notevole forza fisica.
  • Estremo – E = tracciato estremamente difficile, verticale e strapiombante, attrezzato prevalentemente con sola corda fissa e/o catena; gli appoggi esistenti sono esclusivamente naturali ed i pioli fissati sono pochissimi; è necessaria molta forza fisica, soprattutto nelle braccia e se non in possesso di tecnica d’arrampicata, la scalata risulterà eccezionalmente difficile.